Home BlogAttualità Demolizione Ponte Morandi | Abbattuti i resti del viadotto, le immagini dell’implosione

Demolizione Ponte Morandi | Abbattuti i resti del viadotto, le immagini dell’implosione

Alle 9,37, gli esplosivi collocati sui piloni e stralli delle pile 10 e 11, hanno demolito i resti del Ponte Morandi.

di Redazione
demolizione Ponte Morandi

I resti del Ponte Morandi sono stati demoliti. Alle 9,37 di venerdì 28 giugno 2019 gli esplosivi piazzati sui piloni e gli stralli delle pile 10 e 11 hanno distrutto la parte restante del viadotto. Inizialmente la demolizione era prevista per le ore 9,00 ma i ritardi per le operazioni di evacuazione hanno ritardato l’intervento. Circa 3.400 residenti sono stati evacuati per predisporre la messa in sicurezza dell’area circostante. Le operazioni sono state condotte dal tecnico Danilo Coppe e sono andate come previsto. A distanza di circa 11 mesi dal 14 agosto 2018, le operazioni di abbattimento del vecchio Ponte Morandi sono completate; negli scorsi giorni si era partiti per la costruzione del primo pilone del nuovo viadotto.

Demolizione Ponte Morandi: le parole di Bucci e Toti

Il Sindaco di Genova e Commissario alla ricostruzione Marco Bucci, sulla demolizione Ponte Morandi, ha dichiarato: “Tutto va secondo programma. Aspettiamo il primo check alle 17 e il secondo alle 21. Sulla base del secondo check prenderemo decisioni sul rientro (in riferimento agli sfollati ndr). Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato oggi. Hanno fatto tutti un grande lavoro. Un’operazione di questo tipo non ha uguali, mi hanno confermato gli esperti, e non è mai stata fatta in un centro abitato come Genova. Siamo contenti di questo successo e ringrazio i ministri e i rappresentanti della Regione Liguria che sono venuti fino a qui“.

Anche il Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti si è espresso sull’accaduto: “Il ponte Morandi da oggi è un ricordo, con l’implosione il cantiere entra nel suo vivo, da domani si vedrà la trave sul primo pilastro del nuovo ponte di cui stiamo gettando le fondamenta. Credo che sia veramente una straordinaria giornata per Genova, ma anche una straordinaria giornata per la Liguria, una straordinaria giornata per l’Italia. Abbiamo rispettato tutte le promesse fino all’ultima, abbiamo collaborato tra istituzioni nonostante le diverse sensibilità, c’è stato un lavoro straordinario”

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento