Home BlogAttualità Notre Dame di Parigi in fiamme: salva la struttura, crollano la guglia ed il tetto

Notre Dame di Parigi in fiamme: salva la struttura, crollano la guglia ed il tetto

Intorno alle 19 di ieri 15 aprile 2019, un incendio ha devastato la Cattedrale parigina. Ingenti i danni ma la parte strutturale avrebbe retto alle fiamme.

di Redazione
notre dame

Sono ore delicate quelle che sta vivendo l’intera nazione francese dinanzi alle fiamme che hanno colpito il simbolo parigino per eccellenza: Notre Dame. I vigili del fuoco e tutte le forze di polizia hanno lavorato incessantemente tutta la notte per limitare i danni all’edificio e a salvaguardare i cimeli presenti all’interno. Alcuni testimoni raccontano che durante la messa delle 19, le fiamme hanno iniziato a divampare sul tetto e sulla guglia fino a farli crollare. Non si registrano morti; un pompiere è rimasto gravemente ferito durante le operazioni di soccorso.

La struttura è salva

La parte strutturale di Notre Dame è salva e preservata nella sua totalità hanno dichiarato i Vigili del Fuoco. Il segretario di Stato all’Interno Laurent Nunez ha comunque riferito che “la questione è strutturale: sapere come l’edificio resisterà al gravissimo incendio che ha subito la notte scorsa“; le prossime ore saranno fondamentali per fare un bilancio.  I cimeli custoditi all’interno della Cattedrale come la corona di spine di Gesù Cristo e parte dei chiodi della crocifissione sono stati portati in salvo presso l’Hotel de le Ville. Il capo dei VVFF Jean-Claude Gallet intorno alle 4 del mattino ha dichiarato che l’incendio è completamente estinto e che le operazioni di sopralluogo all’interno restano delicate a seguito delle alte temperature presenti. Durante la notte si erano fatte avanti diverse ipotesi per domare le fiamme come l’utilizzo di canadair, rigettate dai soccorritori in quanto il forte getto d’acqua avrebbe aumentato la probabilità di crollo della parte in legno.

L’ipotesi di incendio

In queste prime ore sono già nate diverse ipotesi in merito alle cause dell’incendio; dall’attentato, all’incendio doloso fino all’evento fortuito. Quest’ultima sembrerebbe la più accreditata dai primi testimoni. La Procura parigina ha aperto un’indagine e l’incendio, dalle prime ricostruzioni, sarebbe nato dall’area del tetto posta sotto ristrutturazione di Notre Dame. Gli operai hanno abbandonato l’area di cantiere alle 18:30. Il fuoco avrebbe raggiunto intorno alle 19:00 l’intera impalcatura fino a causare il crollo della guglia (dal peso di 450 tonnellate circa e posta a 45 m di altezza) alle 19:52. Alle 20:11 sarebbe crollato il tetto. I soccorsi tempestivi hanno limitato di gran lunga i danni che potevano interessare la Cattedrale di circa 800 anni fa.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento