Home BlogMateriali La verifica delle unioni acciaio-legno con bullonature

La verifica delle unioni acciaio-legno con bullonature

Approfondimento sulla verifica delle unioni acciaio-legno secondo l’Eurocodice 5 “Progettazione delle strutture in legno”.

di Redazione
unioni acciaio-legno

La verifica degli ancoraggi delle strutture in legno e nel caso in esame delle unioni acciaio-legno, deve essere effettuata secondo le indicazioni della UNI EN 1995-1-1 nota anche come Eurocodice 5 Progettazione delle strutture di legno. Questa normativa, pubblicata nel febbraio 2015, si applica a tutte le strutture in legno (massiccio, laminato, ecc.) ed ai pannelli a base di legno, uniti mediante adesivi o collegamenti meccanici, e fornisce i criteri di progettazione strutturale, compresa la durabilità.

Le connessioni in generale, secondo il quadro normativo sopra citato devono tener conto di 3 considerazioni importanti per le l’analisi e la verifica delle stesse:

  • la capacità portante delle connessioni deve essere verificata prendendo in considerazione le forze e i momenti fra gli elementi determinati tramite l’analisi strutturale globale;
  • la deformazione delle connessioni deve essere compatibile con quella assunta nell’analisi globale;
  • l’analisi di una connessione deve prendere in considerazione il comportamento di tutti gli elementi che costituiscono la connessione.

Le connessioni con bulloni

Le tecniche di connessione dei vari elementi lignei possono essere differenti in funzione della sollecitazioni a cui sono sottoposte, dei materiali che intervengono e della tipologia di realizzazione. Tra le più comuni si distinguono le unioni tradizionali (trasmissione diretta per compressione) e le unioni meccaniche (trasmissione indiretta); quest’ultime hanno un trasferimento dello sforzo tramite dei connettori che possono essere:

  • gambo cilindrico (bulloni, spinotti etc);
  • superficie (anelli, piastre etc).

I bulloni utilizzati per la verifica delle unioni acciaio-legno sono degli elementi metallici cilindrici con un diametro tra gli 14 e 30 millimetri e sono dotati di teste e dadi. Questa tipologia di connessione lavora prevalentemente a taglio.

La UNI EN 1995-1-1:2005 nel paragrafo 8.5 Connessioni con bulloni descrive due casistiche: bulloni caricati lateralmente e bulloni caricati assialmente.

Leggi l’approfondimento Modalità di verifica di un’unione Acciaio-Legno con Bulloni di Blumatica.

Scarica gratuitamente Blumatica Linee Vita e Blumatica Ancoraggi per verificare un collegamento in legno di una piastra bullonata.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento