ICOTEA
ICOTEA

Progetto di realizzazione di un polo universitario sito a MODICA

“ICOTEA HUB”: un complesso edilizio da destinare a Scuola/Università privata

22 Luglio 2021
progettazione
ICOTEA

Il presente progetto si riferisce all’iniziativa privata della Ditta Tommaso Barone e Luciana (che anni impegnata nel settore della formazione scolastica e professionale), tesa a realizzare un complesso edilizio da destinare a Scuola/Università privata; l’obiettivo è quello di dare continuità ad un percorso di crescita che ha portato in questi anni la Ditta a concretizzare i propri sforzi professionali nella realizzazione di offerte formative (prevalentemente on-line) di alto livello specialistico ad un pubblico sempre più esteso.

Gli Obiettivi del Progetto

La struttura insiste su un lotto di terreno della Superficie catastale di mq. 14.855,00 ed è caratterizzata da 4 elevazioni fuori terra ed una superficie utile di circa 6900 mq.

Lo scopo del progetto è quello di poter disporre di un immobile fruibile in modo agevole, esteticamente apprezzabile e funzionale, che inglobi in se la tensione al raggiungimento dell’evoluzione tecnologica, della qualità impiantistica e del benessere.

Da qui la scelta di garantire un elevato livello qualitativo nella scelta delle strutture, delle finiture e degli impianti, l’obiettivo di assicurare un contributo di energia rinnovabile che superi ampiamente quello previsto dalla norma e si spinga in modo da ricercare l’ambizioso traguardo dell’autoconsumo.

La formazione universitaria, che si innesta oggi in uno scenario socio-economico di crescente complessità, impiega forme di apprendimento attivo e processi collaborativi che accompagnano e promuovono lo spirito di iniziativa dei giovani in spazi che reinventano l’apprendimento e il lavoro. Ecco perché all’interno di questo Polo Formativo territoriale, accanto ad un apprendimento di tipo più nozionistico, troverà posto un apprendimento collaborativo di tipo informale, reso possibile da una architettura moderna e funzionale e realizzato attraverso il confronto e la condivisone di esperienze scambiate all’interno di spazi di incontro.

La formulazione del progetto in essere, fonda le proprie radici sui postulati derivanti dalla ricerca qualitativa realizzata nell’ambito del progetto “Monitoraggio, analisi e valutazione delle politiche per l’apprendimento permanente” (Emanuela Francischelli, Isfol, in E-Fsenews n. 2-2016 e cofinanziata dal Fse, programmazione 2014-2020).


In generale, per quanto detto, la realizzazione dell’edificio si attiene ai seguenti principi di sostenibilità:

  1. Minimo impatto ambientale dei nuovi interventi;
  2. Adozione di misura di sicurezza conformi alle legislazioni vigenti in materia di prevenzione incendi;
  3. Rispetto della normativa vigente in tema di igiene e sicurezza sul lavoro;
  4. Adozione di manufatti edilizi e di tipologie impiantistiche mirate all’ottenimento del massimo confort ambientale;
  5. Adozione di tipologie impiantistiche mirate al minimo consumo energetico, in modo da garantire il benessere acustico, termo-igrometrico, olfattivo e ottico – luminoso;
  6. Rispetto della normativa vigente in tema di abbattimento delle barriere architettoniche per i disabili;
  7. Adozione di manufatti e criteri costruttivi volti al soddisfacimento dei requisiti di massima flessibilità interna;
  8. Massima attenzione alla durevolezza dei materiali, alla qualità degli stessi e alla semplicità della messa in opera in fase realizzativa;
  9. Massima attenzione all’utilizzo di componenti a basso indice di manutenzione successiva;
  10. Massima attenzione alla facilità di pulizia e al problema degli imbrattamenti;
  11. Nessun utilizzo di isolanti sintetici e/o materiali contenenti fibre nocive;
  12. Nessun utilizzo di materiali quali pavimenti, controsoffitti, pareti, serramenti e infissi, arredi contenenti materiali non riciclabili;
  13. Nessun utilizzo di impregnanti chimici, colori e vernici contenenti solventi;
  14. Nessun utilizzo di legni tropicali.

Aspetti funzionali e Scelte Progettuali

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura realizzata su due livelli fuori terra e n. 2 livelli interrati. L’accesso al fabbricato, oggetto della presente, avviene attraverso due ampi cancelli (accessi sia carrabili che pedonali) debitamente dimensionati e distanziati dalla strada Via Modica Sorda, Tali cancelli immettono nell’area interna e negli spazi di pertinenza; l’accesso ai piani interrati avviene attraverso una rampa carrabile che permette ai veicoli un agevole ingresso ai parcheggi ubicati, oltre che al piano terra, al secondo piano interrato ed in parte al primo piano interrato, all’interno del quale sono presenti anche uffici ed un’aula conferenza debitamente isolati.

Il progetto completo è disponibile nel seguente documento, scaricalo quì:

  Icotea progetto ICOTEA-HUB (355,9 KiB)
Per scaricare il documento occorre autenticarsi qui.

Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Lo strutturista