Home BlogNews dalle Aziende Strutture non dissipative e progettazione elastica

Strutture non dissipative e progettazione elastica

Approfondimento tecnico per le strutture non dissipative alla luce delle NTC 2018.

di Redazione
strutture_non_dissipative

Le Norme Tecniche delle Costruzioni (NTC 2018) hanno introdotto diverse novità riguardo i modelli di progettazione strutturale già noti e introdotti dai precedenti testi. Il D.M. del 17 gennaio 2018 specifica ulteriormente come eseguire la progettazione, sostanzialmente elastica, nel caso di strutture non dissipative. Per questa tipologia si esplicita come la capacità delle sezioni soggette a flessione o pressoflessione deve essere considerata ai fini del calcolo al raggiungimento della curvatura di prima plasticizzazione riportata al § 7.4.4.1.2. L’estratto normativo evidenzia come, nell’ipotesi di strutture non dissipative, la curvatura della sezione pressoinflessa sia limitata superiormente dalla curvatura di prima plasticizzazione.

Il comportamento delle strutture non dissipative

Al capitolo 7.2.2 delle NTC 2018 si esplicita come:

Per comportamento strutturale non dissipativo, nella valutazione della domanda tutte le membrature e i collegamenti rimangono in campo elastico o sostanzialmente elastico; la domanda derivante dall‘azione sismica e dalle altre azioni è calcolata, in funzione dello stato limite cui ci si riferisce, ma indipendentemente dalla tipologia strutturale e senza tener conto delle non linearità di materiale, attraverso un modello elastico.

La sopravvivenza dei fabbricati realizzati in cemento armato non può essere deputata alla resistenza stessa della struttura e del materiale; le NTC 2018 prevedono infatti la fuoriuscita dal campo elastico e la formazione di deformazioni plastiche. Si parla infatti di duttilità che può essere valutata attraverso il legame costitutivo. Le strutture non dissipative non godono di questo beneficio in quanto funzione della prima plasticizzazione della sezione.

Completa la lettura dell’articolo sul blog Blumatica Resta aggiornato e scarica gli applicativi Blumatica per la valutazione strutturale di un fabbricato. Scopri Blumatica Bim StructurIT per la progettazione e l’adeguamento strutturale di edifici oppure il software gratuito Blumatica Verifica Sezioni per la verifica delle sezioni in c.a. in linea con le Norme Tecniche delle Costruzioni (NTC 2018) sul rispetto dei limiti di prima plasticizzazione.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento