Home BlogNews dalle Aziende Intervento d’impermeabilizzazione della piscina dell’Hotel “Il Parco” di Palagano di Modena

Intervento d’impermeabilizzazione della piscina dell’Hotel “Il Parco” di Palagano di Modena

Caso studio a cura di Volteco riguardante l’impermeabilizzazione di una piscina.

di Redazione
Impermeabilizzazione piscina

Recentemente ultimata, la piscina dell’Hotel “Il Parco” a Palagano, in provincia di Modena, ha subito un importante intervento di risanamento ad opera di Volteco in vista della trasformazione dell’ambiente in centro benessere e spa.

L’intervento è nato dalla segnalazione, da parte della proprietà della struttura ricettiva alberghiera, della presenza di copiose infiltrazioni d’acqua all’interno della vasca in costruzione.

Intervento d'impermeabilizzazione piscina

In termini generali, piscine e vasche sono strutture sottoposte a continuo contatto con l’acqua e sono oggetto di frequenti infiltrazioni causate da movimenti e/o assestamenti. É fondamentale quindi per ogni intervento, sia in caso di nuove realizzazioni che di riqualificazioni, adottare particolari accorgimenti in fase progettuale e conoscere nel dettaglio metodologie e tecniche fondamentali dell’impermeabilizzazione.

I dettagli dell’intervento d’impermeabilizzazione

La vasca preposta alla realizzazione della piscina, oggetto di restauro per la sua successiva trasformazione in centro benessere e spa, era collocata nell’ambiente interrato di pertinenza all’hotel.

Da subito evidenti le criticità: infiltrazioni di acqua provenienti dall’ambiente esterno e assenza di presidi idonei a confinare la venuta di acqua dalle riprese di getto tra platea e muri verticali e, in generale, da tutti i corpi passanti quali tubazioni per alimentazione, contro telai per faretti illuminanti, skimmer e tubazioni per idromassaggio.

L’intervento, eseguito a step, richiedeva innanzitutto la sistemazione di tutte le riprese di getto e dei corpi passanti presenti su pareti e platea con l’utilizzo del nastro elastico epossidico Bi Flex per la sigillatura impermeabile localizzata di giunti, fessure e riprese di getto. Un sistema perfetto per sigillare il punto critico in via definitiva e senza alcun disagio.

Si è riusciti così a confinare tutti gli angoli sia orizzontali che verticali e i corpi passanti, previo opportuno smontaggio dalla struttura e riposizionamento della stessa una volta steso il mastice idroespansivo  Aktivo 201, che permette di intervenire direttamente sul punto di venuta dell’acqua. A chiusura si è optato per la stesura della malta impermeabile Spidy 15, la malta a presa rapida di Volteco per interventi veloci di ripristino del calcestruzzo armato.

Successivamente si è intervenuti con l’impermeabilizzazione di tutte le superfici con l’impiego di Plastivo 250, un rivestimento bicomponente ad elevata elasticità indicato per impermeabilizzare le superfici sottoposte sia a spinta idrostatica positiva che negativa. Si à andati così a trattare le superfici con le due mani previste dalla documentazione tecnica, allargando la posa anche all’area esterna alla vasca preposta al camminamento per l’accesso alla piscina.

A seguire si è proceduto alla costruzione dei corpi realizzati in opera, quali scala di accesso e sedute per idromassaggio, avendo cura di impermeabilizzare le loro superfici con lo stesso sistema e tecnologie utilizzato per la vasca. 

Ultimata l’impermeabilizzazione si è proseguito con la stesura del rasante cementizio a presa rapida X-Rapid bianco su tutte le superfici per regolarizzare le pareti e renderle idonee alla successiva posa del rivestimento ceramico.

A conclusione dell’intervento, per la realizzazione della finitura interna alla vasca, è stato posato un grande formato in gres porcellanato color grigio sabbia, unitamente a un sistema illuminante multicolore per evidenziare le forme e i dettagli interni alla vasca, oltre che per dare risalto all’effetto cromatico dell’acqua.    

      

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento