Blumatica
Attualità

450 milioni di euro per il monitoraggio di ponti, viadotti e tunnel

Dal MIMS firmato il decreto per assegnare le risorse e definire le modalità operative.

27 Dicembre 2021
monitoraggio ponti
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Il 17 Aprile 2020 il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici approva le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio dei ponti esistenti, successivamente adottate dal Ministero delle Infrastrutture attraverso il DM 578 del 17/12/2020.

L’ex-ministro Paola De Micheli, allora dichiarò che si trattava di “un passo avanti fondamentale per la sicurezza e la prevenzione del rischio delle infrastrutture di proprietà dello Stato, e una piccola rivoluzione che riguarda sia il monitoraggio che l’efficacia della manutenzione delle opere pubbliche ogni giorno utilizzate dalle persone”.

Nei giorni scorsi, nell’ambito del Piano Complementare al Piano Nazionale di ripresa e Resilienza, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha firmato il decreto per stanziare 450 milioni di Euro, all’ANAS e ai concessionari autostradali, per effettuare il monitoraggio dinamico e il controllo da remoto di ponti, viadotti e tunnel con l’obiettivo di migliorarne la sicurezza.

La cifra, così come riportato nel comunicato stampa, sarà articolati nei vari anni, fino al 2026, previa approvazione del piano degli interventi proposto dai vari soggetti attuatori. Per i requisiti da rispettare e le indicazioni operative si deve far riferimento a quanto riportato all’interno delle Linee Guida.

È necessario però che gli interventi prevedano “l’attuazione di un sistema integrato di censimento, classificazione e gestione dei rischi e l’installazione degli strumenti tecnologici necessari per una attenta pianificazione degli interventi di manutenzione e per l’identificazione dei punti più vulnerabili, considerando i rischi sismici, di smottamento e la vita dell’opera.”

ANAS e i gestori autostradali devono presentare al MIMS entro il 31 Maggio 2022, l’elenco delle opere soggette al monitoraggio e il piano delle attività per il controllo, censimento, raccolta e elaborazione dei dati.

S.I.smi.CA
Articolo precedente

S.I.smi.CA: il portale della regione Campania per gestire le attestazioni sismiche

Articolo successivo

Ponti esistenti, competenze nuove

ponti esistenti
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Blumatica