Home BlogAttualità Crollo scala mobile Roma | Lavori di manutenzione eseguiti con un ribasso del 49%

Crollo scala mobile Roma | Lavori di manutenzione eseguiti con un ribasso del 49%

I lavori sono stati appaltati 16 mesi fa con un ribasso molto alto. La Procura apre un fascicolo per il crollo.

crollo scala mobile

Lo scorso 23 novembre 2018, in occasione della partita di Champions League tra A.S. Roma e CSKA Mosca si è verificato il crollo di una scala mobile nella metro A della Capitale. Il bilancio è di ventiquattro feriti sostenitori della squadra russa e alcuni in gravi condizioni. L‘Atac si è difesa subito con una nota dichiarando “sulla scala mobile in questione sono stati effettuati regolarmente gli interventi di manutenzione, le verifiche e le prove dei dispositivi di sicurezza secondo quanto previsto dal piano di manutenzione e dalla normativa”.

La Procura ha aperto un fascicolo sul disastro

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo, senza indagati, per disastro colposo e lesioni colpose per il momento in attesa di sviluppi. Le prime ipotesi parlano di un cedimento strutturale o un guasto del nastro dovuto ai salti dei tifosi russi in trepidazione per la partita di Champions League. Al vaglio degli inquirenti ci sono anche i video della sorveglianza che permetteranno di capire meglio il problema. L’incidente, comunque, secondo fonti vicine ad Atac, potrebbe essere stato causato da un “gancio” spezzato.

16 mesi fa appaltati i lavori di manutenzione per un ribasso del 49%

A maggio del 2017 i lavori di manutenzione sono stati aggiudicati ad un’impresa campana con un ribasso del 49%. Il bando era stato promosso da Atac a settembre 2016 per un importo di 22,908 milioni per il servizio di manutenzione ordinaria programmata e a guasto, con fornitura in opera dei ricambi, assistenza ai collaudi e pronto intervento per gli impianti di traslazione installati nelle stazioni-fermate e nei fabbricati delle linee «A-B-B1-C» della metropolitana di Roma, nelle ferrovie regionali Roma-Lido di Ostia e Roma-Viterbo e nei parcheggi, depositi, rimesse industriali e amministrativi (durata 36 mesi). In particolare gli interventi riguardano 387 scale mobili, 10 marciapiedi mobili, 288 ascensori, 44 servoscala, due piattaforme elevatrici. Maggiori dettagli saranno forniti nelle prossime settimane dagli inquirenti.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento