IperSpace BIM TE
Attualità

Il calcestruzzo che si autoripara grazie ai funghi

Il materiale innovativo che si autoripara prende ispirazione dal corpo umano

22 Novembre 2021
calcestruzzo autoripara
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Prendere ispirazione dal corpo umano per creare materiali innovativi e rivoluzionare. Così il settore delle costruzioni sperimenta il calcestruzzo che si autoripara.

Direttamente dall’Università di Binghamton, nello stato di New York, arriva un calcestruzzo che autoripara le proprie crepe grazie a una colonia di funghi presenti all’interno della miscela. La fessurazione del calcestruzzo è uno dei fenomeni più dannosi per il materiale, perché causa lesioni che espongono all’atmosfera le barre di acciaio, le quali si ossidano perdendo prestazione meccanica. È però un processo inevitabile e intrinseco alla natura stessa del calcestruzzo. Per questo, secondo il professore Congrui Jin, la risposta ad un problema così ostico e noto può arrivare dalla natura.

L’idea di questo calcestruzzo è stata ispirata dalla capacità miracolosa del corpo umano di guarire sé stesso da tagli, contusioni e ossa rotte.” Questo innovativo calcestruzzo si basa sull’uso di uno speciale fungo chiamato Trichoderma reesei, che viene mescolato con la miscela di acqua e cemento. Inizialmente questo fungo è dormiente, ma non appena si forma la prima crepa, grazie al contatto con ossigeno e acqua, le spore fungine inattive germinano e crescono, portando alla precipitazione di carbonato di calcio che va a riempire le crepe. Una volta terminato il processo, i funghi formano di nuovo spore che possono essere nuovamente risvegliate, dando vita ad un processo ciclico e totalmente naturale.

La ricerca è molto delicata e va avanti da anni, ma l’ingegneria dei materiali sta facendo passi da gigante e aiuterà l’edilizia e le costruzioni a rinnovarsi.

L’articolo è tratto dal numero 05 de Lo Strutturista, nello specifico dalla nuova rubrica a cura della redazione di Building CuE: ingegneria, architettura e design. In ogni uscita quattro “pillole” relative a nuovi materiali, curiosità, innovazioni tecnologiche e strutture internazionali.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

strutture ricettive
Articolo precedente

Turismo e superbonus: aiuti a fondo perduto per la riqualificazione delle strutture ricettive

Articolo successivo

23 Novembre: 41 anni fa il terremoto in Irpinia

terremoto irpinia
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Resistecto