IperSpace BIM TE
Attualità

Norme tecniche di prevenzione incendi: in Gazzetta le modifiche al testo

Il decreto 24 novembre 2021 del Ministro dell’Interno ha apportato modifiche all’allegato I del decreto 3 agosto 2015.

16 Dicembre 2021
Prevenzione incendi
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto del Ministro dell’Interno del 24 Novembre 2021 che va a modificare l’allegato I delle Norme tecniche di prevenzioni incendi del 3 agosto 2015. Il provvedimento sarà in vigore dal 1° Gennaio 2021, 30 giorni dopo la pubblicazione.

Le modifiche, sostanzialmente l’introduzione di nuove tabelle e definizioni, riguardano le sezioni G (Generalità), S (Strategia antincendio) e V (Regole tecniche verticali).

In particolare, segnaliamo le nuove definizioni di:

  • quota del compartimento, “dislivello tra il piano del compartimento ed il relativo piano di riferimento”;
  • luogo sicuro temporaneo, luogo in cui è temporaneamente trascurabile il rischio d’incendio per gli occupanti che vi stazionano vi transitano durante l’esodo”;
  • uscita di emergenza, “varco del sistema di esodo al piano di riferimento, che immette all’esterno su luogo sicuro temporaneo o luogo sicuro”;
  • malfunzionamento, “stato in cui apparecchi, sistemi di protezione o componenti non svolgono la funzione prevista.”

Nella sezione G è stata, inoltre, aggiunta la definizione di Strutture vulnerabili in condizioni di incendio, intese come “strutture, solitamente di tipo leggero, che per loro natura risultano particolarmente sensibili all’azione del fuoco”.

Le nuove tabelle, a sostituzione delle precedenti, sono relative a:

  • numero minimo di uscite indipendenti da locale o spazio a cielo libero;
  • larghezze unitarie per vie d’esodo orizzontali;
  • larghezze minime per vie d’esodo orizzontali;
  • larghezze unitarie per vie di esodo verticali.

Per le attività che sono state progettate secondo le regole introdotte nel 2015 o che sono conformi ad esse, non è necessario prevedere alcun tipo di adeguamento.

Il decreto è disponibile in allegato.

modellazione impalcato
Articolo precedente

Modellazione degli impalcati: quando rimuovere l’ipotesi di infinita rigidezza del piano

Articolo successivo

Rapporto annuale Censis: calano gli ingegneri liberi professionisti.

calo liberi professionisti
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Blumatica