Blumatica
Lo Strutturista

L’attraversamento dello stretto di Messina: un’alternativa alla soluzione ufficiale

Lunga è la storia del coinvolgimento umano nel problema dell’attraversamento dello Stretto di Messina; il sogno di collegare la Sicilia con il Continente ha stimolato la mente umana fin dall’antichità. PARTE 1.

22 Febbraio 2024
Prof. Ing. Federico Mazzolani
Professore emerito di Ingegneria strutturale presso l'Università "Federico II" di Napoli; è tra i massimi esperti di costruzioni in acciaio a livello internazionale.

E’ noto che la storia dell’attraversamento dello stretto di Messina risale alla prima guerra punica, quando i romani guidati da Cecilio Metallo e vincitori su Asdrubale nella battaglia di Palermo trasportarono i 140 elefanti da guerra catturati dai legionari romani su precarie zattere di legno, che collegavano temporaneamente la Sicilia al Continente.

La nascita delle 2 soluzioni: la storia recente

Nel 1969 fu bandito un CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DI UN COLLEGAMENTO STABILE TRA LA SICILIA ED IL CONTINENTE.

Fra i 143 progetti provenienti da tutto il Mondo, 6 progetti furono dichiarati vincitori del 1°premio, appartenenti a tre diverse tipologie:

  1. Ponte sospeso
1 campata3000 mSergio Musmeci
3 campate770-1600-770 mGruppo Ponte Messina
4 campate465-1360-1360-465 mGruppo Montuori
5 campate500-1000-1000-1000-500 mTechnital
  • Ponte strallato

           3 campate: 540-1300-540 m                      Lambertini, De Miranda, Leonhardt

  • Ponte di Archimede 

 Tunnel Galleggiante Sommerso                       Alan Grant      

Le soluzioni a più campate furono subito escluse a priori dalle locali autorità portuali, che dichiararono che nessun pilone intermedio poteva essere accettabile a causa dell’intralcio al traffico marittimo in presenza di forti correnti.

Rimasero quindi in lizza solo due soluzioni:

  • Il progetto di Sergio Musumeci di un ponte ad una campata di 3.000 m (FIG.3)
  • Il progetto di Alan Grant di un tunnel galleggiante sommerso (FIG.4)
Figura 3
Figura 4

Entrambe le soluzioni possono considerarsi innovative.

La proposta di Musumeci affronta e risolve brillantemente il problema della deformabilità dei ponti sospesi. Con quella luce allora non esistevano esempi nel mondo. All’epoca il ponte più lungo era il Verrazzano Narrow di New York costruito nel 1964 con una luce di 1298 m. Affrontare una luce di 3000 m richiedeva di immaginare una soluzione innovativa che non si limitasse a studiare il problema in due dimensioni, ma ne esaminasse il comportamento spaziale. Il risultato è stato una soluzione a tensostruttura tridimensionale che di fatto ne riduce la luce efficace a 2000 m con un impalcato stabilizzato anche trasversalmente (Fig.  3).

–    Nel 1981 la Società Stretto di Massina S.p.A. avvia la fase operativa per la progettazione definitiva del Ponte, scegliendo senza esitazioni la soluzione a campata unica con una luce di 3300 metri, mai realizzata al mondo, con schema statico di ponte sospeso ben diverso, e certamente meno affidabile, rispetto a quello progettato da Sergio Musumeci. Il progetto Musumeci, allora sottovalutato, non è stato dimenticato dalla cultura dell’Ingegneria Strutturale. Infatti il plastico del suo ponte è in bella mostra presso il museo Maxxi di Roma (Fig. 5). […]

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 16 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

Articolo precedente

Il pontile della SIR per il rilancio del sud Italia

Articolo successivo

Il comportamento a flessione dei calcestruzzi fibrorinforzati (FRC)

Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
La rivista “Lo Strutturista”
Trimestrale cartaceo disponibile in abbinamento per la formazione del progettista.
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua