Blumatica
Lo Strutturista

Progetto per la ricostruzione del viadotto sul fiume Savuto sulla sp 163/1 ( CZ )

Progettista strutturale e Direttore Operativo di cantiere: Ing. Gennaro De Sensi

4 Gennaio 2023
viadotto sul fiume Savuto
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Il viadotto sul fiume Savuto da realizzare risulta formato da due spalle in c.a., tre pile in c.a. e impalcato misto acciaio-calcestruzzo isolato sismicamente alla base.

Le due spalle hanno paramento di altezza pari a ml 4.25 e spessore pari a ml 1.90 oltre para ghiaia di altezza pari a ml 2.85 e spessore pari a cm 40, per un’altezza totale pari a ml 7.10. La fondazione è una piastra di dimensioni pari a ml 7.30 x ml 10.50 e altezza pari a ml 2.0 su 11 pali di diametro 1.0 ml e lunghezza pari a ml 20.

Le tre pile hanno altezza pari a ml 10.25, sezione pari a ml 5.00 x ml 1.50 all’attacco con la piastra di fondazione e sezione pari a ml 10.00 x ml 1.50 in corrispondenza dell’impalcato misto acciaio-calcestruzzo al quale risultano connesse attraverso isolatori sismici. La fondazione è una piastra di dimensioni pari a ml 9.00 x ml 12.50 e altezza pari a ml 2.0 su 11 pali di diametro 1.0 ml e lunghezza pari a ml 20.

Al fine di proteggere le pile da fenomeni di scalzamento al piede a causa delle correnti fluviali, la quota di intradosso della piastra di fondazione delle stesse è stata ubicata circa 0.50 ml al disotto della quota di estradosso della soglia posta a circa 340 ml a valle del viadotto in oggetto. Inoltre, al fine di favorire il deflusso delle acque fluviali, si è optato per una forma semicircolare alle estremità delle pile stesse. Infine, al fine di ottimizzare il funzionamento del sistema di isolamento sismico posto in testa alle pile ed alle spalle dell’impalcato, è stato necessario orientare la direzione principale delle pile in posizione ortogonale rispetto all’asse longitudinale del viadotto stesso.

L’impalcato sarà costituito da n° 4 campate per una lunghezza complessiva di ml 188.20; più in particolare le due campate esterne avranno una luce di ml 37.10 e le due centrali avranno luce di ml 57.00.

La struttura in acciaio sarà composta da due travi a doppio T di altezza variabile da ml 2.00 a ml 2.80 poste ad interasse di ml 8.00 in direzionale parallela all’asse longitudinale del viadotto, collegate ad interasse di ml 4.00 circa in direzione trasversale all’asse del viadotto da un traverso avente altezza variabile da ml 1.00 a ml 1.50. Su tale traverso poggia a sua volta una trave di spina di altezza e larghezza pari a cm 60. Su tale trave di spina e sulle due travi principali laterali poggeranno le predalle tralicciate in c.a […]

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 11 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

Lo Strutturista Gennaio 2023
Articolo precedente

Lo Strutturista Gennaio 2023: il sommario

Articolo successivo

Ciel Tower: l’hotel più alto al mondo

Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua