Home BlogNormativa Compositi fibrorinforzati a matrice inorganica (FRCM): c’è la proroga del CSLLPP

Compositi fibrorinforzati a matrice inorganica (FRCM): c’è la proroga del CSLLPP

Il decreto del CSLLPP sancisce la proroga del periodo transitorio di 12 mesi al fine di consentire la conclusione delle procedure di qualificazione.

di Redazione
FRCM

Con il decreto numero 625 del 3 dicembre, il Presidente del Consiglio dei Lavori Pubblici (CSLLPP) Prof. Ing. Donato Carlea, ha prorogato il periodo transitorio con cui sono state approvate le Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica, denominati FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix), impiegati per il consolidamento strutturale. Nello specifico, il testo prorogato contiene le procedure per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di compositi FRCM utilizzabili per realizzare sistemi di rinforzo esterni di strutture in muratura o in cemento armato.

Linee Guida FRCM

La limitazione geometrica imposta dalle Linee Guida del CSLLPP è lo spessore compreso, nel caso di una singola rete, tra 5 e 15 mm, al netto del livellamento del supporto. Nel caso di più reti lo spessore massimo non può essere superiore a 30 mm. Le procedure per la qualificazione ed accettazione dei sistemi di rinforzo FRCM forniscono curve di comportamento e relativi parametri meccanici utilizzabili per la progettazione e la verifica degli interventi di rinforzo, quali la resistenza ultima a trazione del sistema di rinforzo FRCM e la resistenza nei confronti di prove di distacco dal supporto (o distacco di estremità). Per la qualificazione del sistema costruttivo il fabbricante deve avere la qualifica UNI EN 9001:2000 ed UNI EN 45012 ed è responsabile della conformità tecnica del rinforzo rilasciando il Certificato di Valutazione Tecnica (CVT) previa esecuzione delle seguenti prove:

  • trazione sulla rete (tessuto);
  • trazione su provini di FRCM;
  • distacco da supporti standard;
  • trazione in presenza di sovrapposizione di reti.

Il decreto del CSLLPP sancisce la proroga del periodo transitorio di 12 mesi al fine di consentire la conclusione delle procedure di qualificazione.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento