Home BlogEventi e formazione Conferenza Nazionale sulle infrastrutture, i trasporti e il territorio

Conferenza Nazionale sulle infrastrutture, i trasporti e il territorio

Promossa dal Ministero delle Infrastrutture, un tavolo tecnico per parlare dei temi caldi dal mondo delle infrastrutture, trasporti e territorio.

di Redazione
conferenza nazionale

L’obiettivo di questo tavolo tecnico è di avviare un percorso partecipativo, con i principali attori che si occupano in Italia e nel mondo di Infrastrutture e Trasporti, per sviluppare insieme la strategia e le azioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per i prossimi anni. La “Conferenza Nazionale sulle infrastrutture, i trasporti e il territorio”, promossa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si configura come un grande tavolo tecnico in cui le migliori realtà nazionali e internazionali possono dare un apporto costruttivo nella stesura di una nuova strategia nazionale sulle opere pubbliche.

Le macroaree

I tavoli, coordinati ognuno per sua competenza dal viceministro Rixi e dai sottosegretari Dell’Orco e Siri, riguardano Trasporto aereo e aeroporti, Politiche urbane e sviluppo sostenibile, Mobilità sostenibile e trasporto pubblico locale, Autotrasporto e Porti, navigazione marittima e autorità portuali, sotto la supervisione e il coordinamento del Ministro Danilo Toninelli. Su ognuna di queste macroaree verrà avviata una consultazione pubblica, nell’area dedicata del sito consultazioni.mit.gov.it/, in merito alle tematiche e agli oggetti di discussione. Al termine della singola conferenza verrà redatto un report finale che sarà poi la base per elaborare la strategia nazionale su ciascun ambito. La prima area tematica attivata è quella dedicata al Trasporto aereo e aeroporti, coordinata dal Sottosegretario Armando Siri, la cui Conferenza nazionale sarà avviata a Roma i prossimi 20 e 21 marzo e sulla quale è attiva fin da oggi la consultazione pubblica. Via via che verranno stabilite le date di avvio delle prossime conferenze nazionali verranno altrettanto attivate, con un congruo anticipo di circa un mese, le relative consultazioni pubbliche. (Fonte MIT)

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento