SED
Attualità, Materiali

Tecnologie e forme del calcestruzzo rinforzato con fibre di vetro (GFRC)

Con quali tecnologie viene prodotto il calcestruzzo rinforzato con fibre di vetro? In quali forme si può trovare?

27 Ottobre 2022
fibre di vetro (GFRC)
Lorenzo Veronese
Studente Magistrale in Ingegneria Civile, curriculum Strutture presso l'Università degli studi di Trieste.

Il calcestruzzo rinforzato con fibre di vetro (GFRC) è considerato oggi uno dei materiali più idonei alla realizzazione di elementi prefabbricati da utilizzare in un’edilizia ad alto impatto architettonico ed estetico.

Il calcestruzzo rinforzato con fibre di vetro (GFRC) viene prodotto con due tecnologie differenti.

La prima, il processo Pre-mix, consiste nell’unire le fibre di vetro che presentano solitamente una lunghezza che varia tra i 12 e i 28 mm alla matrice cementizia in fase di preparazione per poi spruzzare, pompare o stendere la miscela.

Questo metodo viene utilizzato per realizzare manufatti che non hanno importanza strutturale.

La seconda, chiamata processo Spray-mix o, nella traduzione italiana, “a proiezione simulata”, consiste nello spruzzare contemporaneamente la matrice cementizia e le fibre di vetro con una lunghezza di 30 mm direttamente sul cassero, ottenendo caratteristiche di resistenza fino a cinque volte superiori al metodo Pre-mix.

L’impiego naturale del GFRC è sottoforma di pannelli, anche molto diversi tra loro.

In funzione delle tecnologie produttive sopra descritte si possono ottenere due tipologie differenti di pannelli che presentano molteplici caratteristiche e per questo si prestano a diversi utilizzi.

La tipologia di pannello più semplice, solitamente utilizzata per i rivestimenti in facciata, è il pannello Monoskin.

Questo pannello è composto da un’unica “pelle” di spessore ridotto, solitamente 12 mm che viene utilizzato con la semplice funzione di chiusura. Il pannello Monoskin presenta buone caratteristiche meccaniche e di resistenza al fuoco.

In contrapposizione c’è il pannello Sandwich composto da una serie di diversi strati, ciascuno dei quali con diverse funzioni.

La composizione del pannello Sandwich è la seguente: un primo strato chiamato “skin” dello spessore di 10 mm, uno strato intermedio isolante e alleggerito, solitamente lana minerale, e una “pelle” interna di spessore 10 mm.

Quest’ultimo strato è il più importante perché a questo viene affidata la portanza di tutto il pannello.

Articolo precedente

Geofondazioni al SAIE

Articolo successivo

Soft.Lab lancia Relix, nuovo software per redigere la relazione geotecnica.

Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua