SED
Attualità

Infortuni sul lavoro per il settore delle costruzioni: disponibili i dati INAIL

E’ disponibile il rapporto redatto dall’INAIL riguardante i “Dati sull’andamento degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali”.

24 Ottobre 2022
Infortuni sul lavoro
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Sono resi disponibili i rapporti INAIL inerenti al settore dell’edilizia ed il mondo delle costruzioni relativi ai fenomeni infortunistici e delle tecnopatie.

IL 2021 è stato un anno che ha visto una parziale ripresa economica post-covid 19, tale ripresa, sostenuta dai finanziamenti nazionali del PNRR, vede un aumento degli occupati (+7.7% rispetto al 2020) seguito anche da un incremento dei fenomeni infortunistici (+17.7%).

L’alto rischio è legato ad attività che comportano uno sforzo fisico non indifferente, come il trasporto di carichi pesanti, il lavoro in posizioni scomode e la permanenza in piedi a lungo, eseguite in ambienti poco agevoli e talvolta in condizioni climatiche avverse come quelle determinate dalle alte temperature di questa estate, che hanno sottoposto i lavoratori a forte stress.

L’incidenza dei decessi sul totale degli infortuni denunciati nel settore è la più elevata tra tutti i comparti dell’Industria e servizi, a ulteriore conferma della pericolosità delle attività svolte nei cantieri.

Scendendo più nel dettaglio oltre la metà dei casi mortali ricade nella fascia d’età tra i 50-64 anni. Gli infortuni interessano quasi esclusivamente gli uomini (97,4%), che rappresentano la stragrande maggioranza della forza lavoro delle costruzioni.
Il 62,8% delle denunce riguarda lavoratori al di sotto dei 50 anni, con la classe 35-49 anni al primo posto.

Nel quinquennio si osserva un aumento degli infortuni nelle fasce di età più elevate: gli ultra 49enni passano infatti dal 33,5% del 2017 al 37,2% del 2021.

Oltre la metà dei casi (56,2%) interessa infatti i lavoratori tra i 50 e i 64 anni e anche la quota degli ultra 64enni non è trascurabile e pari al triplo di quella delle denunce. Per quanto concerne i decessi (196 in totale) si nota un calo del 3% rispetto al 2020.

liquefazione
Articolo precedente

Convengo: “Impiego dei pali troncoconici per la mitigazione della liquefazione”.

Articolo successivo

Edilizia di nuovo ad un bivio, costruire un immobile residenziale costa quasi il 20 per cento in più

Edilizia di nuovo ad un bivio
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua