SAIE Bari 2021
Lo Strutturista

Ottimizzazione dei processi per il calcolo e la verifica di scale in acciaio

Non ci sono limiti all’ottimizzazione dei processi, i limiti sono vincolati alla nostra immaginazione.

10 Febbraio 2021
scale in acciaio
ing. Marco Pellegrino, Ing. Sara Andreussi

L’ingegneria che utilizza un approccio parametrico non è solo utilizzato per geometrie complesse, free form o installazioni d’arte che ovviamente risultano la minoranza delle commissioni dei clienti. La maggior parte della progettazione ingegneristica riguarda edifici e strutture più semplici che si diversificano nell’aspetto ma molto spesso hanno in comune procedimenti per modellazione, calcolo e verifica ripetitivi ed è importante trovare un percorso ed un approccio per automatizzare determinati processi, diminuire il tempo di lavoro e di conseguenza massimizzare i ricavi. Dopo tutto il tempo è denaro.

Un esempio concreto di progettazione standard di cui è interessante parlare è l’automatizzazione del calcolo e verifica di scale in acciaio.

Il caso studio parte dalla modellazione per poi passare all’assegnazione delle proprietà tra cui sezioni, materiali e vincoli. Anche le combinazioni di carico possono essere create automaticamente ed i tool principali sono stati implementati con scripting in Rhinoceros e Grasshopper. Il calcolo è effettuato tramite un live-link tra la piattaforma geometrica e il software FEM, il quale permette di generare risultati per le analisi statiche e dinamiche.

Modellazione Geometrica

Scale in acciaio

La parte di modellazione rappresenta una grossa fetta della progettazione di scale in acciaio e l’automatizzazione del processo e la diminuzione del tempo di lavoro possono essere di grande vantaggio per uno studio di progettazione.

La modellazione parte dal disegno manuale della forma esterna dei gradini e dei pianerottoli direttamente dal disegno planimetrico. Ad una polilinea di segmenti, che rappresentano la pedata dei gradini della scala, viene assegnato un nome composto da una quota iniziale e finale della dimensione dell’alzata per ogni segmento. Le linee vengono posizionate nel piano verticale all’altezza dell’alzata con un semplice comando serie che sposta le polilinee da un punto iniziale al punto finale localizzato nello spazio. Le linee parallele di ogni gradino e pianerottolo vengono collegate tra loro per formare una superficie analizzata strutturalmente con elementi shell e discretizzata e infittita con criterio per migliorare la veridicità dell’analisi. Dal punto di vista topologico la scala è una geometria semplice e può essere vista come un rettangolo proiettato a terra per cui ogni nodo interno può essere discretizzato con valenza 4.

Dopo la creazione delle mesh per gradini e pianerottoli è necessario collegare i punti centrali delle linee esterne della mesh per creare la struttura montante.

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 4 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

Tao Zhu Yin Yuan
Articolo precedente

Tao Zhu Yin Yuan: un grattacielo eco-sostenibile che cambia numerose forme.

Articolo successivo

Informazioni e approfondimenti dell'ENEA sul Superbonus 110%

Enea superbonus
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Lo strutturista