Home BlogAttualità Ponte Morandi | La prima colata di calcestruzzo per il nuovo viadotto

Ponte Morandi | La prima colata di calcestruzzo per il nuovo viadotto

Al via le operazioni di getto del plinto della pila 9 con la prima colata di calcestruzzo. La conclusione dei lavori e la restituzione del ponte è per la primavera del 2020.

di Redazione
Ponte Morandi prima colata di calcestruzzo

Alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, del Commissario straordinario e Sindaco di Genova Marco Bucci, del Governatore della Ligura Giovanni Toti e l’amministratore delegato di “Per Genova” Nicola Meistro, si è dato il via alla prima colata di calcestruzzo del nuovo viadotto del Ponte Morandi. I quattro rappresentanti delle istituzioni hanno schiacciato simbolicamente il pulsante che ha dato il via alle operazioni di getto del plinto della pila 9.

Le dichiarazioni di Toninelli, Bucci e Conte

Il Ministro Danilo Toninelli prima dell’evento ha dichiarato: “Crediamo che per la fine dell’anno il ponte sarà di nuovo in piedi, speriamo d’inaugurarlo nella primavera del 2020 e sarà un momento di riscatto e rilancio per la città di Genova. Il Governo ha risposto alla tragedia con una velocità senza precedenti, mettendo insieme 1 miliardo di euro per Genova, per far rialzare una città che era in ginocchio”. “Oggi ci sarà la prima colata di calcestruzzo, stiamo ricostruendo un simbolo del fallimento, e tutto questo sarà un brutto ricordo. Un giorno importante, perché il lavoro fatto nei mesi scorsi, inizia a essere tangibile”. Alla domanda riguardo il livello di inquinamento e delle polvere sottili il Ministro ha dichiarato che le stesso sono sotto i livelli di pericolo ma il monitoraggio deve essere giornaliero. Il Commissario e Sindaco di Genova Bucci ha dichiarato: “il lavoro che facciamo oggi e quello che faremo venerdì è un segnale importante della accelerazione per la crescita della città. Accelerando i tempi, consentiamo al sistema di crescere”. “Tutto questo – ha conitnuato – è dovuto alle 43 vittime, più che dovuto. Dobbiamo ricordare le 43 vittime nel momento in cui diamo questa accelerata e facciamo vedere al mondo che siamo capaci di costruire e di fare le cose bene. È stata una bella emozione. È quello che vogliamo per la nostra città”. Il Premier Conte, che non ha presenziato l’evento, ha lanciato un messaggio tramite Twitter: “Oggi è un giorno importante per Genova: con la posa della prima pietra parte la ricostruzione del nuovo Ponte. Sono fiducioso che con questo grande lavoro di squadra restituiremo presto ai genovesi il Ponte, garantendo qualità e sicurezza. Tornerò presto in città #GenovaNelCuore”

0 commento
1

articoli correlati

Lascia un commento