Blumatica
Lo Strutturista

L’uso della tecnologia in iniziative di miglioramento e rinforzo strutturale su larga scala.

Iniziative di miglioramento e rinforzo strutturale su larga scala in Colombia dell’ ing. Stefano Pompei, ing. Anna Pavan,

16 Novembre 2022
rinforzo strutturale
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

La digitalizzazione dei processi di miglioramento e rinforzo strutturale di insediamenti informali, mediante l’introduzione di una tecnologia sostenibile, costituisce una delle più importanti tematiche su cui Build Change è intervenuta che, assieme alla creazione di domanda per edifici più sicuri e resilienti e di opzioni di finanziamento convenienti e di facile accesso per i proprietari di queste strutture, sarà in grado di stimolare programmi di rinforzo strutturale a livello mondiale, con l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità degli alloggi informali su vasta scala, producendo cambiamenti permanenti di lungo periodo.

Come descritto negli articoli precedenti, una delle principali cause della proliferazione di strutture, che si trovano oggi in condizioni precarie, è rappresentata dall’edilizia informale, dovuta a processi di rapida urbanizzazione che hanno luogo soprattutto quando famiglie a basso reddito migrano dalle zone rurali di un Paese a quelle urbane e costruiscono senza rispettare alcuna linea guida.

Ciò si traduce in grandi quartieri caratterizzati da una totale assenza di pianificazione urbana, nei quali domina la presenza di edifici mal costruiti, privi degli elementi strutturali necessari per resistere a terremoti, inondazioni ed uragani.

Figura 1: Quartiere informale di Usme, Bogotá, Colombia. Credit: Build Change.

Come la maggior parte di voi sicuramente saprà, il rischio è determinato dalla combinazione di vulnerabilità, pericolosità ed esposizione.

La vulnerabilità si riferisce alla predisposizione di strutture ed infrastrutture, di una città o di un Paese, ad essere danneggiate, mentre la pericolosità è attribuibile ad eventi naturali ed incontrollabili come terremoti, inondazioni ed uragani. L’esposizione, d’altro canto, rappresenta la possibilità di subire perdite di vite umane e/o danni economici, in funzione, ad esempio, della densità abitativa e del patrimonio culturale e storico. In altre parole, la vulnerabilità e l’esposizione sono variabili controllate dall’uomo, mentre la pericolosità no.

Ad esempio, Tokio (Giappone) è una città caratterizzata da un’alta pericolosità sismica, trovandosi in una regione attiva ad elevata sismicità e da un’elevata esposizione, a causa dell’alta densità abitativa; tuttavia, le norme edilizie giapponesi sono particolarmente severe e restrittive, studiate affinché le costruzioni resistano a terremoti di grande intensità, ciò fa sì che il patrimonio edilizio della città sia generalmente contraddistinto da una bassa vulnerabilità ed un conseguente medio-basso rischio sismico[1].

Ora, se confrontiamo lo scenario appena descritto con un Paese latinoamericano come la Colombia, ci rendiamo conto di come la situazione cambi drasticamente.

Allo stesso modo del Giappone, il territorio colombiano è situato in una zona sismica particolarmente attiva (alta pericolosità), all’intersezione di tre placche tettoniche (la placca caraibica a nord, la placca panamense a ovest e la placca di Nazca a sud-ovest).

Al contempo, la Colombia ha vissuto decenni di crescita urbana incontrollata che ha portato alla nascita di numerosissimi edifici che non rispettano gli standard edilizi né nazionali né internazionali (alta vulnerabilità).

Nel complesso, questa situazione genera un enorme rischio sismico che interessa tra il 70% e l’80% della totale popolazione urbana, proprio perché la maggiore concertazione di edifici (alta esposizione) coincide esattamente con le aree più attive sismicamente. […]

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 11 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.


[1] Bureau of Urban Development (Tokyo Metropolitan Government), The Eighth Community Earthquake Risk Assessment Study, consultato il 21 maggio 2022, https://www.toshiseibi.metro.tokyo.lg.jp/bosai/chousa_6/download/earthquake_risk.pdf

certificatore energetico
Articolo precedente

Corso certificatore energetico: cos'è e come si ottiene?

Articolo successivo

Novità e modifiche al superbonus

novità per la tematica dei bonus edilizi
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua