SED
Lo Strutturista

Valutazione periodica dello stato di sicurezza di un edificio in muratura

L’ing. Frumento nel seguente articolo illustra una check-list utile per la valutazione della sicurezza di una costruzione in muratura esistente

25 Novembre 2021
valutazione sicurezza
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

L’approccio con l’esistente, ed in particolare con il costruito esistente, non è assolutamente semplice. Sicuramente è affascinante, ma la prima cosa che occorre mettersi in testa è cercare in tutti i modi di non stereotipare una tecnologia costruttiva, in particolare un materiale complesso come la muratura.

L’aggettivo complesso non è scelto a caso, e non indica solo la difficoltà di interpretazione circa la risposta di una tecnologia costruttiva, ma anche la sua combinazione materica. Volendo esemplificare il materiale complesso “muratura”, macroscopicamente, è costituito da due elementi principali: blocco e legante, quest’ultimo, in alcune tecnologie, non imprescindibile. La conoscenza si racchiude in questa semplice dicotomia? Assolutamente no. Da qui seguono ulteriori interrogativi, concatenati e di non sempre semplice risposta, quali ad esempio: è possibile definire in modo sistematico un blocco lapideo? Si può osservare una geometria delineata del giunto di malta? La muratura come si sviluppa nel suo spessore? Ha subito modifiche rispetto alla sua età realizzativa, che ne hanno mutato uso e geometria?

Tutti questi interrogativi dovrebbero, secondo gli attuali requisiti normativi (NTC 2018 e relativa Circolare esplicativa n. 7/2019), essere dipanati al fine di estrapolare il più coerente comportamento meccanico dell’involucro edilizio su cui siamo chiamati ad intervenire. Vuoi per una ristrutturazione edilizia o più semplicemente per una riparazione e/o sostituzione di un elemento strutturale costituente il corpo di fabbrica

La valutazione della sicurezza di una costruzione muraria esistente

Ai sensi delle NTC 2018, la valutazione della sicurezza di una costruzione esistente è un procedimento quantitativo, volto a determinare l’entità delle azioni che la struttura è in grado di sostenere attraverso il livello di sicurezza minimo richiesto. Tutto questo si traduce nel rispondere a tre quesiti (§8.3 delle NTC 2018):

  1. L’uso della costruzione può continuare senza interventi?
  2. L’uso deve essere modificato?
  3. È necessario aumentare la sicurezza strutturale mediante appositi interventi?

La valutazione della sicurezza degli edifici esistenti per quanto possibile, deve essere effettuata in rapporto a quella richiesta per gli edifici nuovi. Per questo motivo il legislatore ha in introdotto i coefficienti di sicurezza zE e zV, rispetto all’azione sismica ed ai carichi verticali. Apparentemente questi due coefficienti possono essere utili per eseguire una scrematura volta alla sostenibilità economica dell’intervento. Nella pratica quotidiana, e lo dimostra il periodo storico che stiamo vivendo, l’interpretazione non è mai univoca e, forti di una riqualificazione dell’esistente, talvolta siamo chiamati a rendere operativo ciò che in realtà non ha più nulla da offrire, attraverso opere che ne stravolgono la tecnologia costruttiva esistente.

L’analisi storico critica di una costruzione muraria

Facciamo nuovamente un passo indietro, soffermando l’attenzione sull’analisi storico critica, attività propedeutica alla conoscenza della costruzione esistente. Aggiungiamo un ulteriore tassello: l’edificio che abbiamo di fronte corrisponde, per un’elevata percentuale della sua estensione, alla tecnologia costruttiva della muratura. Un primo passo è stato fatto: il riconoscimento della tecnologia costruttiva. Dietro il termine “muratura” si cela una suddivisione molteplice, regionale, locale di una tecnica costruttiva che molto spesso è dettata dalle regole costruttive tramandate nei secoli. Un metodo di divulgazione e di sapere […]

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 6 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

consolidamento capriate
Articolo precedente

È nato il nuovo consolidamento delle capriate

Articolo successivo

Una cornice per Dubai

cornice Dubai
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Resistecto