IperSpace BIM TE
Attualità

Cessionari del credito: la cessione del credito a Poste Italiane

Le ultime novità normative, in termini di SuperBonus 110% relative ai possibili cessionari del credito d’imposta

25 Febbraio 2021
cessionari del credito
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Le ultime novità normative, in termini di SuperBonus 110% introdotte ad inizio anno, hanno portato all’allargamento della platea dei possibili cessionari del credito, estendendola a tutti coloro che abbiano capienza fiscale per detrarre i crediti.

La circolare n. 24/E dell’Agenzia delle Entrate specifica il coinvolgimento dei seguenti soggetti:

  • fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi;
  • altri soggetti come ad esempio persone fisiche, esercenti di attività di lavoro autonomo o di impresa, società, enti.
  • Istituti di credito e intermediari finanziari quali: banche, assicurazioni, soggetti extrabancari.

Tale allargamento consente un netto abbassamento dei costi richiesti per lo sconto dei crediti fiscali.

Poste Italiane ha presentato la propria offerta consentendo ai cittadini di cedere i crediti d’imposta relativi ai bonus fiscali previsti dal Decreto Rilancio, incluso il Superbonus 110%, il bonus facciate, l’ecobonus ed il bonus ristrutturazione.

Poste Italiane ha messo a disposizione dei privati un simulatore che consente, a coloro che vogliono cedere i crediti d’imposta relativi ai bonus fiscali, di conoscere in tempo reale il valore della cessione. Accedendo al simulatore è possibile scegliere tra:

  • Superbonus 110% (art. 119 del D.L. n. 34/2020);
  • Ecobonus ordinario (art. 14 del D.L. n. 63/2013);
  • Sismabonus ordinario (art. 16 del D.L. n. 63/2013);
  • Altri bonus: recupero patrimonio edilizio, bonus facciate, impianti fotovoltaici (ordinario), colonnine di ricarica (ordinario).

I requisiti minimi di accesso per la cessione a Poste Italiane sono i seguenti:

  • Essere titolare di un credito d’imposta cedibile ai sensi del D.L. n.34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020
  • Essere titolare di un conto corrente BancoPosta ed essere abilitato all’internet Banking.

Quali sono gli step da seguire?

Utilizzando la procedura di richiesta online sul sito di Poste Italiane è possibile compilare e sottoscrivere la cessione del credito. Il secondo step sarà rappresentato dalla comunicazione all’Agenzia delle Entrate di voler procedere alla cessione verso Poste Italiane. Effettuati questi due passaggi il privato verrà informato tramite e-mail riguardo gli stati di avanzamento della pratica e relativo esito.

travi tralicciate
Articolo precedente

Utilizzo di travi tralicciate per risolvere problemi funzionali e statici

Articolo successivo

Edifici più alti al mondo: la classifica del CTBUH

CTBUH
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Lo strutturista