SED
Lo Strutturista

Utilizzo di travi tralicciate per risolvere problemi funzionali e statici

Centro Polivalente per attività sportive, servizi e uffici.

24 Febbraio 2021
travi tralicciate
Ing. Vincenzo Nunziata
Autore di numerosi testi di successo dell’ingegneria strutturale, coordinatore scientifico della rivista "Lo Strutturista".

Il complesso immobiliare si caratterizza, dal punto di vista strutturale, per l’uso di diversi sistemi costruttivi atti a risolvere problemi statici e funzionali per le specifiche esigenze architettoniche. Sono state utilizzate: strutture tradizionali in c.a. per le fondazioni e pilastri che consentono di sfruttare tecnologie consolidate e maestranze formate alla cultura del c.a.; travi tralicciate composte acciaio-calcestruzzo e solai alveolari, che consentono a parità di sovraccarico (uffici e palestre) di poter utilizzare spessori ridotti rispetto alle tradizionali strutture in c.a. e inoltre essendo semiprefabbricate e autoportanti nella fase precedente il getto di completamento di sfruttare tale caratteristica per velocizzare i tempi di esecuzione[…]

Il progetto riguarda un complesso immobiliare alle pendici del Vesuvio, nel Comune di Cercola (NA), la cui destinazione urbanistica è ad attività sportive, di servizio e ludiche. Il complesso immobiliare è composto, allo stato, di due edifici: edificio A ed edificio B, più una piscina scoperta esterna.

L’edificio B occupa una superficie di circa 2000 m2, si compone di 3 corpi di fabbrica strutturalmente indipendenti con diversa funzione e destinazione d’uso:

  • CORPO 1: Piscina/Palestra. Tale corpo da destinarsi principalmente ad attività natatorie e palestra si compone di due livelli in elevazione più un livello interrato per impianti tecnologici a servizio delle piscine.
  • CORPO 2: Servizi/Palestra. Tale corpo è destinato essenzialmente a servizio della piscina e dovrà accogliere: gli impianti tecnologici al piano interrato, i servizi igienici e docce al piano terra a livello piscina, locali medici e uffici al piano primo, servizi igienici – docce e svago al piano secondo a livello delle attività sportive e fitness piscina.
  • CORPO 3: Palestra/SPA. Tale corpo destinato a palestra e SPA, è composto da due livelli fuori terra e un piano interrato.

L’edificio A occupa una superficie di circa 1200 m2, si compone di un piano interrato dedicato a parcheggi e di tre piani fuori terra destinati ad uffici.

INTERVENTI STRUTTURALI PRINCIPALI

Per le travi, al fine di ridurre le altezze specialmente per il solaio di copertura della piscina (palestra attrezzi) di luce netta circa 19 m e sovraccarichi di progetto previsti di 5 kN/m2, è stata scelta una tipologia semi-prefabbricata a sezione mista (o composta) acciaio-calcestruzzo.

Le travi tralicciate in acciaio-calcestruzzo utilizzate, denominata “Travi HEC” , risultano particolarmente idonee alle specifiche esigenze strutturali, presentando le seguenti particolarità:

  • Autoportanza con eliminazione completa di banchinaggio e casseformi;
  • Facilità di esecuzione e messa in opera;
  • Minore altezza a parità di resistenza rispetto alle normali travi in c.a. o in c.a.p.,
  • Facilità di giunzione (nodi) con le altre strutture: tipicamente i pilastri in c.a.

Le Travi tralicciate composte HEC si caratterizzano rispetto ad analoghe tipologie per essere formate da correnti superiori ed inferiori con piatti di acciaio da carpenteria (in genere S355J0) continui e di dimensioni variabili, ed anima a doppio (anche triplo o quadruplo) traliccio reticolare in acciaio con tondi commerciali saldati ai correnti in acciaio da carpenteria (in genere S355J0). Lo scopo è quello di essere usata in abbinamento con il calcestruzzo per dar luogo a delle travi composte acciaio-calcestruzzo notevolmente rigide, per l’edilizia civile ed industriale.

Il sistema inizialmente brevettato dall’ing. V. Nunziata, autore del presente articolo, si è reso disponibile all’utilizzo secondo le indicazioni e le procedure di calcolo riportate nel testo “Teoria e pratica delle strutture in acciaio – 4a Ed.” D. Flaccovio editore. Il metodo di calcolo è stato proposto scientificamente dallo stesso autore (metodo Nunziata) e verificato in decine di realizzazioni[…]

Per leggere l’articolo completo acquista il numero 4 della rivista Lo Strutturista.

Per essere sempre aggiornato e leggere contenuti inediti abbonati alla rivista Lo Strutturista – La prima rivista per gli strutturisti italiani.

Albo degli Ingegneri_abilitazione
Articolo precedente

Albo degli Ingegneri: iscritti sempre più in calo

Articolo successivo

Cessionari del credito: la cessione del credito a Poste Italiane

cessionari del credito
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Lo strutturista