Home BlogAttualità Crolla il ponte sul fiume Magra ad Albiano

Crolla il ponte sul fiume Magra ad Albiano

Ad Albiano in provincia di Massa Carrara è crollato un ponte. Due camion coinvolti senza feriti gravi. Aperta indagine della Procura sull’accaduto.

di Redazione
Crollo Albiano ponte

Alle 10.20 di mercoledì 8 aprile 2020, il ponte di Albiano magra vicino Aulla (provincia di Massa Carrara) è crollato. Due le persone ferite e due i camion coinvolti nell’incidente. A contribuire comunque al così basso tasso di persone coinvolte è sicuramente il decreto inerente le restrizioni dell’emergenza Coronavirus. Gli automobilisti coinvolti non riportano ferite gravi ma comunque sono stati trasportati in via precauzionale presso l’ospedale di Pisa. Le cause del crollo comunque al momento restano ignote.

Le segnalazioni degli scorsi mesi sul ponte

Nel mese di novembre 2019, a causa delle forte precipitazioni, si erano create delle crepe sospette sulla struttura del ponte di Albiano opportunamente segnalate dal Comune all’Anas. I tecnici avevano effettuate degli interventi ma da più parti (vicesindaco e assessori) questi venivano segnalati come insufficienti. In una lettera datata agosto 2019, Anas in risposta al Comune di Aulla e alla Provincia di Massa Carrara aveva dichiarato che il ponte era”già attenzionato e sorvegliato da personale Anas. Non presenta al momento criticità tali da compromettere la sua funzionalità statica: sulla base di ciò non sono giustificati provvedimenti emergenziali per il viadotto stesso“.

A seguito dell’incidente il Sindaco di Aulla Valettini segnala come ,dopo il crollo del ponte Morandi fino all’8 novembre, ha inviato 5 missive che segnalavano il cattivo state di conservazione dell’opera. Le risposte verbali (telefoniche, incontri) però non assecondavano il livello di preoccupazione per lo stato del ponte.  Sulla vicenda la Procura di Massa Carrara ha aperto un’inchiesta così come il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli ha istituito una commissione d’inchiesta per fare luce su quanto accaduto.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento