Home BlogAttualità Tragedia sfiorata in una scuola a Fermo

Tragedia sfiorata in una scuola a Fermo

Ennesimo episodio riguardante una scuola del centro-Italia e che riaccende i riflettori su un’annosa problematica: quanto è sicuro il nostro patrimonio scolastico?

di Redazione
crollo scuola fermo

Alle 7e10 di lunedì 14 maggio, presso l’Istituto tecnico Industriale Montani di Fermo si è registrato il crollo del tetto del fabbricato. L’aula immediatamente sotto è stata completamente distrutta; il dissesto avvenuto in orario mattutino, non  ha registrato danni a persone. Le autorità giunte sul posto, hanno messo subito sotto sequestro l’intera area al fine di consentire le verifiche sismiche e strutturali ai Vigili del Fuoco che, da un’analisi dei primi tecnici presenti sul posto, a provocare il dissesto sarebbe stato il cedimento di una capriata. L’evento comunque non ha evitato il proseguimento delle lezioni, infatti i ragazzi sono stati spostati nelle aule ai piani inferiori per poter consentire lo svolgimento delle lezioni.

Il problema dell’edilizia scolastica

Questo evento, sebbene non abbia riportato feriti o danni a persone, deve far pensare su un problema importante dal punto di vista strutturale: la manutenzione ordinaria. Sebbene questa sia obbligatoria con la predisposizione di fascicoli contenenti tempi e modalità di intervento, spesso viene realizzata in maniera approssimata o assente con conseguenze gravi o disastrose sugli utenti. Politica, norme, corsi, sicurezza sono tutte iniziative importanti promosse dagli enti, ma questo si traduce in un nulla di fatto se nella pratica professionale non vengono applicate. La sensibilizzazione alla cultura della salvaguardia e della sicurezza delle persone deve essere la base dei tecnici. Le nuove NTC hanno introdotto sicuramente delle metodologie di costruzioni più sicure sia sul nuovo che sul costruito, ma senza un adeguato controllo durante la vita utile dell’edificio, che è esposto a continue aggressioni, si va incontro ad eventi drammatici come quelli raccontati a Fermo.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento