LoStrutturista
Attualità

Report di fine missione sul sisma di Turchia e Siria.

Conclusa la prima missione congiunta EUCENTRE-ReLUIS, sulle zone del terremoto che lo scorso febbraio ha colpito la Siria e la Turchia.

21 Giugno 2023
missione sul sisma di Turchia e Siria
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Il terremoto in Turchia e Siria è stato un evento calamitoso verificatosi nella notte fra il 5 e il 6 febbraio 2023, principalmente per mezzo di due forti scosse che hanno colpito l’area meridionale della Turchia, nonché le regioni settentrionali della Siria. Una missione di analisi e studi tutta italiana ha prodotto un interessante report.

Ricordiamo che un primo terremoto, con ipocentro a circa 17,9 km di profondità ed epicentro a 34 km a nord-ovest della città di Gaziantep ha registrato una magnitudo di 7,8 Mww venendo seguito da decine di altre scosse di assestamento

Secondo le stime effettuate dai due Paesi principalmente coinvolti, il terremoto ha provocato in totale oltre 57700 vittime accertate.

I due centri di competenza ingegneristici ReLUIS e EUCENTRE, in collaborazione con le squadre di tecnici provenienti da diversi atenei italiani (Univ. degli studi di Palermo, Univ. Salento, Univ. degli studi di Basilicata, Univ. degli studi di Napoli Federico II, Univ. Genova, Univ. Bologna, Univ. degli studi di Pavia) ed il centro di competenza METU e TEDU di Ankara, hanno iniziato l’attività di ricognizione danni nelle aree colpite formando un team di lavoro di 24 tecnici per 3 giorni nel mese di maggio.

In particolare sono stati eseguiti diversi sopralluoghi nelle diverse aree colpite. Sul totale di 204 edifici, 190 edifici sono stati oggetto di ispezione completa, mentre per i rimanenti 14 edifici si è potuto riscontrare che gli stessi sono stati demoliti (10 edifici) o accorpati (4 edifici).

Si rimanda al report completo QUI.

In sintesi:

  • Le strutture portanti in alcuni edifici pubblici non hanno subito danni rilevanti, tuttavia in diversi edifici si sono osservate lesioni nella zona di interfaccia tra il telaio originario in c.a. e il setto adottato come sistema di rinforzo. È emerso che i setti sono realizzati rimuovendo pannello di tramezzatura/tamponatura e sostituendolo con una parete in c.a. connesso al telaio esistente. L’ancoraggio della parete al telaio è evidentemente risultato inefficace come evidenziato dallo stato di danneggiamento mostrato in Figura 1
missione sul sisma di Turchia e Siria
Fig.1
  • si sono osservati danni invece agli edifici residenziale in cui si evince un meccanismo di piano sul corpo strutturale di sinistra e un collasso progressivo sul corpo strutturale di destra. Nella parte sinistra della figura si nota la presenza di una moschea, con evidenti danneggiamenti a taglio sulle superfici esterne e un apparente fuori asse del minareto. Figura 2.
  • nelle maggior parte dei casi, negli edifici edificati tra la fine degli anni 50 e la fine degli 70 dove sono stati progettati interventi di adeguamento sismico per lo più attraverso l’inserimento di setti in c.a. all’interno della maglia strutturale, in entrambe le direzioni, e il consolidamento delle fondazioni hanno mostrato un livello di danneggiamento globale modesto con danni per lo più concentrati nelle zone di giunto dovuto al martellamento delle diverse unità strutturali contigue (vedi Figura 3).
Figura 3. Foto dei danni da martellamento lieve (a), moderato (b), severo (c).

summer time
Articolo precedente

Summer time: la promo de Lo Strutturista

Articolo successivo

Il Metodo per componenti

modellare i giunti
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
La rivista “Lo Strutturista”
Trimestrale cartaceo disponibile in abbinamento per la formazione del progettista.
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua