Home BlogProgettazione Science for citizens: il nuovo campus dell’Università di Milano firmato Carlo Ratti

Science for citizens: il nuovo campus dell’Università di Milano firmato Carlo Ratti

Le aree comuni, le oasi naturali, le facciate in mattoni sono alcune delle peculiarità del progetto di Carlo Ratti Associati del Science Campus di Milano.

di Redazione
campus milano

CRA-Carlo Ratti Associati ha collaborato con l’azienda immobiliare australiana Lendlease per sviluppare la progettazione del nuovo Science Campus dell’Università di Milano. Il design propone un ripensamento del tradizionale edificio universitario o del chiostro, con spazi aperti e facciate in mattoni assemblate da robot. Il nuovo Campus sarà localizzato all’interno di MIND (Milan Innovation District), il parco di innovazione in fase di sviluppo sull’ex sito Expo 2015 di Milano – anch’esso basato su un piano generale generale del CRA. 

Il design risponde alla decisione della più grande università di Milano di spostare le sue discipline scientifiche in un nuovo campus – dall’area Città Studi a Milano est fino a MIND. Il progetto propone una visione per un campus aperto che diventa un terreno di prova per metodi innovativi per l’istruzione, promuovendo allo stesso tempo gli scambi tra l’università e il quartiere circostante. Il Science Campus ospiterà oltre 18.000 studenti e quasi 2.000 ricercatori.

Il moderno campus universitario è stato sviluppato in Italia intorno all’anno 1000. I suoi principi hanno continuato a informare il design degli spazi di istruzione superiore per oltre un millennio ora – dai college Oxbridge alle Grandes francesi fino ai campus americani contemporanei“, afferma Carlo Ratti , socio fondatore di CRA e direttore del MIT Senseable City Lab: “Tuttavia, oggi i MOOC, l’apprendimento attraverso la formazione continua e così via richiedono un ripensamento fondamentale dell’architettura dell’università, favorendo più interazioni sia all’interno che all’esterno della comunità (“Città e abito”). Questa sfida è ciò che ci ha ispirato nello sviluppo del design per il nuovo campus per una delle migliori università del mondo“.

Il progetto del Carlo Ratti Associati, che si estende su un’area di oltre 150.000 metri quadrati (1,6 milioni di piedi quadrati), si basa su alcuni principi fondamentali, come le corti, i mattoni parametrici, l’idea di un terreno comune e università aperta e l’armonia tra città e natura.

Fonte Carlo Ratti Associati.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento