Home BlogProtagonisti Paola De Micheli è il nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Paola De Micheli è il nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

È la prima donna a guidare il dicastero di Porta Pia. Importanti sfide attendono il neo Ministro dalla Tav alle concessioni autostradali.

di Redazione
Ministro Paola De Micheli

Nella mattinata del 5 settembre 2019 presso il Palazzo del Quirinale, l’On. Paola De Micheli ha prestato giuramento accettando la nomina a Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’incarico della vice segretaria del Partito Democratico è storica in quanto è la prima donna alla guida del dicastero di Porta Pia.

Biografia

Classe 1973, piacentina, laureata in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è una politica e manager. Specializzata nel settore agroalimentare è manager del gruppo “Consorzio Cooperativo Conserve Italia”. Dal 2016 è stata eletta Presidente della Lega Pallavolo Serie A.

Esperienza politica

Impegnata sin da giovane nell’attività politica con l’Ulivo di Prodi, ha fatto parte del dipartimento economia del PD (segretario Bersani) e nel 2008 viene eletta alla Camera dei Deputati (confermata anche nelle elezioni del 2013 e 2018). Le esperienze di Governo riguardano il ruolo di Sottosegretario all’Economia durante il governo Renzi e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al terremoto del Centro-Italia. Gli incarichi parlamentari ricevuti sono:

  • Membro della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione);
  • Membro della Commissione Parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale;
  • Membro della Commissione parlamentare per la semplificazione;
  • Membro del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa.

Il neo Ministro Paola De Micheli del Governo guidato dal Premier Giuseppe Conte, succede a Danilo Toninelli; importanti sfide la attendono dalla Tav alle concessioni autostradali tanto discusse nelle scorse settimane.

0 commento
0

articoli correlati

Lascia un commento