IperSpace BIM TE
Attualità

Superbonus 110%: la guida aggiornata alla legge di bilancio 2021

È disponibile il dossier del Centro Studi della Camera dei Deputati, aggiornato in base a quanto stabilito all’interno della Legge di Bilancio 2021

10 Maggio 2021
guida aggiornata
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Il decreto Legge n.34 del 2020, all’articolo 119 ha introdotto la possibilità di detrarre fino al 110% le spese sostenute per interventi di efficientamento energetico e miglioramento sismico degli edifici.

Inizialmente si potevano detrarre le spese sostenute dal 1°Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021, ripartendo la detrazione in 5 rate annuali; successivamente il limite è stato prorogato al 30 Giugno 2022. In quest’ultimo caso la detrazione avviene in 4 rate annuali di pari importo. Per gli interventi effettuati dagli IACP tali termini sono stati ulteriormente prolungati al 31 Dicembre 2022.

Affinché sia concessa l’agevolazione fiscale è necessario che un tecnico professionista abilitato asseveri la regolarità degli interventi, attentando la congruità delle spese.

Il Decreto Rilancio (articolo 21) inoltre permette di scegliere se usufruire dello sconto in fattura, cioè un contributo sottoforma di sconto da parte dei fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi, oppure cedere il credito ad altri soggetti.

Per i territori colpiti da eventi sismici che si sono verificati dopo il 2008 e nei quali sia stato dichiarato lo stato di emergenza, è possibile detrarre al 110% la parte di spesa effettuata per la ricostruzione dei fabbricati danneggiati che eccede il contribuito riconosciuto per la ricostruzione dell’immobile da parte dello Stato. I limiti delle spese ammesse alla fruizione dell’incentivo sono stati ulteriormente aumentati del 50%. In merito a questo punto è possibile consultare la guida redatta dall’Agenzia delle Entrate all’interno della quale sono chiarite le procedure per usufruire del bonus fiscale.

Per quanto riguarda gli interventi SismaBonus 110% l’agevolazione riguarda tutti gli interventi di messa in sicurezza degli edifici ricadenti in zone sismiche 1,2 e 3 e anche gli interventi di monitoraggio continuo ai fini antisismici.

L’agevolazione fiscale può essere richiesta anche dagli acquirenti degli immobili, oggetti di interventi di demolizione e ricostruzione, effettuati da imprese che entro 18 mesi dal termine dei lavori rivenderanno l’edificio.

I limiti degli importi di spesa ammessi al superbonus sono, così come chiarito dalla Circolare 24/E dell’Agenzia delle Entrate, sono pari a:

  • 96.000 € nel caso di interventi realizzati su un singolo immobile oppure acquisto di una casa antisismica;
  • 96.000 € moltiplicato per il numero di unità immobiliari di un edificio, nel caso in cui interventi di miglioramento riguardano le parti comuni di edifici in condominio.

Ulteriori delucidazioni e aggiornamenti sono contenuti all’interno del dossier, scaricabile qui.

ripartenza filiera edile
Articolo precedente

Effetto ripartenza: aumenta la fiducia della filiera edile.

Articolo successivo

Aggiornamento formativo obbligatorio per i Periti Industriali

periti industriali
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
Lo strutturista