Blumatica
Attualità

Superbonus e cessione dei crediti

Importanti novità per sciogliere il nodo della cessione dei crediti sono state introdotte a partire dal 20 agosto: le banche potranno immettere sul mercato anche i crediti maturati prima del 1 maggio 2022.

19 Settembre 2022
Superbonus e cessione dei crediti
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Una delle criticità maggiori che coinvolge il tema dei superbonus è sicuramente la cessione del credito: a luglio 2022, risultano conclusi lavori per 28,2 miliardi di euro, a fronte di una spesa prevista per lo Stato di 31 miliardi. Tuttavia, in questi numeri, non rientrano tutte le opere iniziate e non ancora terminate; facendole entrare nel conteggio le cifre aggiornate sono: 39,8 miliardi di lavori iniziati (28.2 miliardi già conclusi) a fronte di una spesa di 43,7 miliardi. 

La presenza di un buco di circa 4 miliardi implica che, chi ha cominciato i lavori e attualmente si ritrova con il cantiere bloccato per l’impossibilità di ottenere il credito non solo rischia di non concludere i lavori, ma se ha già ricevuto dallo Stato il credito per l’accertato avanzamento lavori (possibile quando le opere sono concluse al 30 e al 60 per cento) rischia di dover restituire le somme con l’aggiunta di sanzioni. A lanciare l’allarme è stata l’Ance (l’Associzione Nazionale dei Costruttori Edili), che ha raccolto gli appelli provenienti dal mondo delle imprese e dei professionisti del settore affinché si trovi in tempi rapidi il modo di sbloccare la situazione. Uno spiraglio di sblocco della situazione si è intravisto a partire dal 20 agosto: la Camera ha approvato il disegno di legge per la conversione del DL sulla semplificazione fiscale (DL 73/2022) che elimina la data spartiacque del 1° maggio 2022. Ciò consente alle banche di immettere sul mercato anche i crediti fiscali maturati prima del 1° maggio 2022. Da luglio, inoltre, in virtù della legge 15 luglio 2022 n. 91, le banche possono cedere ulteriormente il credito a tutti i soggetti loro clienti, ad eccezione dei consumatori: quindi a società, professionisti e partite IVA.

crisi dei calcestruzzi armati
Articolo precedente

Le modalità di crisi dei calcestruzzi armati con barre in materiale composito fibro-rinforzato (FRP)

Articolo successivo

La volta a crociera.

volta a crociera
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua