Blumatica
Attualità

ANAC: Approvate le linee guida per la riqualificazione delle stazioni appaltanti

Con la delibera 141 del 30 marzo 2022, ANAC ha approvato le Linee Guida per la riqualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza.

14 Aprile 2022
anac
Redazione calcolostrutturale.com
La redazione di calcolostrutturale.com è composta da ingegneri edili, copy strategist ed esperti di marketing e comunicazione.

Avevamo già parlato nell’articolo del 10 febbraio dell’intesa tra Governo e ANAC per stazioni appaltanti e centrali di committenza. Si tratta di uno dei punti qualificanti del PNRR, premessa fondamentale per poi varare la riforma del nuovo Codice degli Appalti.

A tal proposito l’ANAC ha avviato le consultazioni on line il 1 aprile 2022 allo scopo di coinvolgere gli operatori del mercato sul testo delle Linee guida e raccoglierne le osservazioni.

Le Linee guida sono state adottate ai sensi dell’articolo 6 del Protocollo di intesa avente ad oggetto «l’attuazione del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza», sottoscritto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri il 17 dicembre 2021.

Nel testo sono individuati gli ambiti e i livelli di qualificazione per le stazioni appaltanti e le centrali di committenza. Non vengono però indicate le modalità di calcolo dei punteggi dei requisiti, tali punteggi dovranno emergere dall’analisi delle osservazioni che perverranno dalla consultazione.

Attualmente le stazioni appaltanti in Italia sono 36.000, con oltre 100.000 centri di spesa. Tale numero verrà notevolmente ridotto, e potranno fare appalti solo le stazioni con le qualifiche necessarie, e le capacità di contrattazione adatte. Si tratta di un passaggio fondamentale per migliorare la spesa pubblica in Italia.

Si tratta una novità importante, mai riuscita finora in Italia, e soprattutto necessaria dato che più di una gara su tre viene ancora gestita in modalità cartacea.

Il testo finale delle Linee guida si avrà entro il 30 settembre 2022.

Articolo precedente

Verifica a taglio di elementi esistenti in cemento armato: quando passare dal “traliccio” al “pettine”

Articolo successivo

Allarme Federcostruzioni: il settore costruzioni a rischio default se non si interviene sul sistema di cessione dei crediti.

cessione crediti
Il portale italiano degli strutturisti.
La rete degli strutturisti
Entra a far parte del più grandi network di strutturisti italiani.
Hai bisogno di un calcolo strutturale?
Un team di professionisti altamente specializzati è al tuo servizio
Ecco i servizi che possiamo offrirti:
Scegli quali servizi di ingegneria necessiti in totale sicurezza e affidabilità
Calcolo strutture in acciaio
Calcolo strutture in alluminio
Calcolo strutture in legno
Calcolo strutture in cemento armato
Calcolo strutture in muratura
Miglioramento ed adeguamento sismico
Con noi avrai garanzia di:
Tempi
di consegna certi
Rispetto
delle norme vigenti
Accuratezza
dei risultati di calcolo
Assistenza
continua
rottamazione bonus